Ipotesi degli incel come conseguenza della rivoluzione sessuale

Da Incel Wiki Italiana.
Jump to navigation Jump to search

L'idea che la rivoluzione sessuale abbia causato celibi involontari è una teoria sociologica per lo più sfatata inizialmente promossa da Michel Houellebecq e Roger Devlin, e successivamente da Jordan Peterson, Angela Nagle, Edward Dutton, Ross Douhat e vari altri conservatori tradizionali.

La teoria afferma che non c'era quasi nessuno o comunque vi erano molti meno incel prima della rivoluzione sessuale a causa di leggi sul matrimonio più severe, mancanza di uso di contraccettivi e minore promiscuità femminile, e che la rivoluzione sessuale ha specificamente causato un aumento degli incel invertendo queste pratiche.

Questa teoria implicherebbe che gli uomini hanno affrontato un aumento del celibato prima dei vari contraccolpi conservatori alla rivoluzione sessuale.

Il fatto che questa teoria sia smentita non significa che l'ipergamia non esista o che essere incel non sia causato da problemi sistemici, è solo che i problemi sistemici rilevanti sono molto probabilmente esistiti per un tempo molto più lungo di quello che i blackpiller dichiarano.

I contributori più probabili alla condizione incel maschile sono le stesse cose che esistevano prima della rivoluzione sessuale, come il fatto che ci sono più uomini in fondo alla gerarchia sociale rispetto alle donne e il fatto che le donne sono sempre state ipergamiche nonostante esse siano passive.

Perché la teoria è perlopiù falsa[modifica]

Nessuno dei sostenitori della teoria fa emergere statistiche per sostenere la loro affermazione, con Angela Nagle, ad esempio che si rifiuta di fornire statistiche quando richiesto, e dice semplicemente che è "logica". Il che è conveniente, perché le statistiche sul matrimonio, il celibato e le usanze sessuali pre-matrimoniali mostrano che la teoria è per lo più falsa.

Le statistiche sui matrimoni prima della rivoluzione sessuale mostrano un considerevole numero di incel[modifica]

Durante il 1850, ad esempio, quando solo circa tre coppie su 1000 divorziarono, il 77% degli uomini di età inferiore ai 25 anni nel 1850 non era sposato nel sud degli Stati Uniti e circa il 68% nel 1870.[1]

Quindi probabilmente molti incel vi erano comunque quando la monogamia era "imposta", dato che il sesso prematrimoniale era altamente, altamente scoraggiato.

Quindi, da subito, c'erano tonnellate di incel prima della rivoluzione sessuale, rendendo questa teoria particolarmente falsa. La maggior parte delle persone si è sposata a 30 anni, proprio come oggi.

Il matrimonio iniziò per lo più a declinare durante l'era conservatrice di Reagan e non i decenni hippie o della rivoluzione sessuale.[2] ora con il 79 % degli uomini mai maritati per l'età di 25 anni[3].

Tuttavia, anche il sesso prematrimoniale è più comune oggi. Quindi, mentre la rivoluzione sessuale probabilmente ha aumentato il numero di giovani uomini non sposati, coloro che sostengono questa teoria devono anche provare che si traduce anche in un aumento del celibato prima che i costumi sessuali conservatori fossero messi in atto negli anni '80, come l'educazione all'astinenza e la paura del sesso, a causa all'onere della prova.

Ok, ma la rivoluzione sessuale ha peggiorato la condizione di incel?[modifica]

Secondo le statistiche, probabilmente no. Ancora una volta si dovrebbe guardare alle statistiche sul celibato prima del 2008, poiché le uniche statistiche che mostrano un aumento del celibato sono correlate specificamente alla crisi finanziaria del 2008.

Solo circa il 10% -13% degli uomini tra i 18 e i 30 anni ha riferito di celibato nei singoli anni alla fine degli anni 2010[4]

E dato che circa il 77% di quello stesso gruppo demografico era celibe prima della rivoluzione sessuale e gli era stato proibito il sesso pre-matrimoniale, è logico che alla fine degli anni 2010 c'erano meno giovani incel rispetto a prima della rivoluzione sessuale. E la stragrande maggioranza degli incel che si autodefiniscono oggi, che se ne lamentano, sono giovani.

È stato solo dopo la crisi finanziaria del 2008 che sappiamo che il celibato dei giovani maschi ha iniziato a crescere, ed è triplicato al 28% nel periodo 2008-2019.[5]

Penseresti quindi che la maggior parte degli incel autodichiaratisi sia socialista o almeno ridistributivista, ma essi non guardano le statistiche o le narrazioni al di fuori della loro camera dell'eco e sono ossessionati dal conservatorismo tradizionale al punto da offuscare la loro capacità di vedere il reale mondo così com'è.

Classe sociale e ipergamia[modifica]

I sostenitori di questa teoria affermano spesso che la rivoluzione sessuale ha portato le donne a sposarsi al di sopra della loro classe sociale più di prima della rivoluzione sessuale. Probabilmente anche questo è falso.

Ad esempio, secondo uno studio del Bonn Institute for the Study of Labor, dagli anni '60, le persone si sono generalmente sposate di più, non di meno, all'interno della loro classe.[6]

Note[modifica]